Privacy policy

Informativa sul trattamento dei dati personali

ai sensi dell’art. 13 D.Lgs. n. 196/2003

Versione 2.1, pubblicata il 12 gennaio 2015.

1. Premessa

Ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. n. 196/2003 – “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito denominato “Codice”), l’Avv. Fabio Squassoni, in qualità di “Titolare” del trattamento, è tenuto a fornirTi informazioni in merito all’utilizzo dei Tuoi dati personali.

2. Fonte dei dati personali

La raccolta dei dati personali avviene per conferimento da parte dello stesso interessato o per reperimento da terze fonti.
Il conferimento da parte dell’interessato avviene:
– durante gli incontri con i nostri incaricati;
– in occasione di contatto telefonico o telematico con i nostri uffici;
– alla ricezione di corrispondenza, anche elettronica, a noi da Te indirizzata;
– tramite utilizzo dei form presenti sul sito www.studiolegalesquassoni.it;
– tramite comunicazione da parte di soggetto autorizzato.
Il reperimento da terze fonti avviene tramite ricerche presso banche dati e soggetti pubblici e privati effettuate dallo studio su autorizzazione dell’interessato o in adempimento ad obblighi di legge.

3. Finalità del trattamento

Il trattamento è finalizzato:
a) alla corretta e completa esecuzione degli incarichi professionali ricevuti, sia in ambito giudiziale che in ambito stragiudiziale;
b) all’espletamento di attività amministrative collaterali all’espletamento degli incarichi, inerenti la gestione dello studio e l’adempimento ad obblighi normativamente imposti;
c) all’invio di materiale informativo circa l’attività e le iniziative dello studio; d) all’elaborazione di statistiche per scopi di studio o al fine di migliorare i servizi offerti.
I dati personali ordinari, sensibili e giudiziari, saranno utilizzati, nel rispetto della normativa vigente e fermi gli obblighi di riservatezza e di segreto professionale, in conformità alle finalità sopra indicate, escluso ogni utilizzo diverso e confliggente con i diritti dell’interessato.

4. Modalità di trattamento dei dati

Il trattamento dei dati personali avviene mediante strumenti manuali, informatici e telematici con logiche strettamente correlate alle finalità sopra evidenziate e, comunque, in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi.
Il trattamento può avere ad oggetto:
– dati personali ordinari, ovverosia “qualunque informazione relativa a persona fisica, identificata o identificabile, anche indirettamente, mediante riferimento a qualsiasi altra informazione, ivi compreso un numero di identificazione personale” (art. 4 co. 1 lett. b Codice);
– dati sensibili, ovvero “i dati personali idonei a rivelare l’origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l’adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale, nonché i dati personali idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale” (art. 4 co. 1 lett. d Codice);
– dati giudiziari, ovvero “i dati personali idonei a rivelare provvedimenti di cui all’articolo 3, comma 1, lettere da a) a o) e da r) a u), del d.P.R. 14 novembre 2002, n. 313, in materia di casellario giudiziale, di anagrafe delle sanzioni amministrative dipendenti da reato e dei relativi carichi pendenti, o la qualità di imputato o di indagato ai sensi degli articoli 60 e 61 del codice di procedura penale” (art. 4 co. 1 lett. e Codice).
In particolare, i dati sensibili sono trattati nel rispetto ed entro i limiti dell’Autorizzazione Generale del Garante n. 4/2014 ed i dati giudiziari nel rispetto dell’Autorizzazione Generale del Garante n. 7/2014.
Tra i dati sensibili, i dati idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale sono trattati altresì nel rispetto dell’Autorizzazione Generale del Garante n. 2/2014 ed i dati genetici in conformità con l’Autorizzazione Generale del Garante n. 8/2014.

5. Natura del conferimento

Il conferimento dei dati è necessario ai fini dell’adempimento agli incarichi professionali affidati; il mancato conferimento, così come il conferimento parziale o inesatto, ha come conseguenza di impedire la piena ed esatta esecuzione dei predetti incarichi professionali.

6. Categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di Responsabili o Incaricati

I dati possono essere conosciuti da dipendenti o collaboratori del titolare che siano stati nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che ricevono, al riguardo, adeguate istruzioni operative.
I predetti dati possono essere oggetto di comunicazione a collaboratori esterni, ad altri professionisti, a soggetti operanti nel settore giudiziario, alle controparti e relativi difensori, ad organismi di mediazione, a collegi di arbitri e, in genere, a tutti quei soggetti cui la comunicazione sia necessaria per il corretto adempimento delle finalità indicate nel punto 3. In particolare, ed in via esemplificativa, ma non esaustiva, tali dati possono essere indicati negli atti di causa, nella corrispondenza nei confronti di controparti, terzi intervenuti, testimoni e pubblici uffici.
I dati personali possono inoltre essere comunicati a professionisti, consulenti, società di servizi ed altri soggetti a cui la comunicazione sia necessaria per esigenze organizzative ed amministrative di studio.
Non è prevista la diffusione dei dati.

7. Trasferimento dati all’estero

I dati personali ordinari, sensibili e giudiziari possono essere trasferiti verso Paesi dell’Unione Europea e verso Paesi terzi rispetto all’Unione Europea nell’ambito delle finalità di cui al punto 3 e comunque nei limiti e con le modalità prescritte dagli artt. 42 e ss. del Codice.

8. Diritti dell’interessato

Ai sensi dell’art. 7 del Codice, l’interessato ha diritto di ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.
L’interessato, ha diritto di ottenere inoltre l’indicazione:
– dell’origine dei dati personali;
– delle finalità e modalità del trattamento;
– della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici;
– degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell’articolo 5, comma 2 del Codice;
– dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.
L’interessato ha, altresì, diritto di ottenere:
– l’aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l’integrazione dei dati;
– la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
– l’attestazione che le operazioni di cui ai punti che immediatamente precedono sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.
L’interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte al trattamento dei dati personali che lo riguardano:
– per motivi legittimi, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
– a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
Per esercitare i diritti di cui sopra, è possibile contattare lo studio legale telefonicamente, a mezzo posta o email, presso la sede in Carrara (MS), 54033, Via Capitano Michele Fiorillo, 9 bis, tel. +39.0585.352271, fax +39.0585.1881069, email studio@studiolegalesquassoni.it, PEC fabio.squassoni@legalmail.it

9. Titolare e Responsabile del trattamento

Il Titolare del trattamento dei dati personali di cui alla presente informativa è l’Avv. Fabio Squassoni, con studio in Carrara (MS), Via Capitano Michele Fiorillo, 9 bis.
Non è stato nominato alcun diverso responsabile del trattamento.
E’ possibile ottenere informazioni circa eventuali incaricati del trattamento contattando lo studio ai recapiti indicati al punto precedente.

10. Cessazione del trattamento

La durata del trattamento dei dati forniti è strettamente connessa all’espletamento dell’incarico professionale ricevuto e delle attività o servizi richiesti. In caso di cessazione del trattamento i dati conferiti possono essere conservati per fini personali, scientifici, amministrativi o fiscali, oppure distrutti.

Documenti e normativa

Informativa in formato pdf
Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs. 196/2003)
Autorizzazione n. 2/2014 – Autorizzazione al trattamento dei dati idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale – 11 dicembre 2014
Autorizzazione n. 4/2014 – Autorizzazione al trattamento dei dati sensibili da parte dei liberi professionisti – 11 dicembre 2014
Autorizzazione n. 7/2014 – Autorizzazione al trattamento dei dati giudiziari da parte di privati, di enti pubblici economici e di soggetti pubblici – 11 dicembre 2014
Autorizzazione n. 8/2014 – Autorizzazione generale al trattamento dei dati genetici – 11 dicembre 2014