La responsabilità contrattuale del professionista tecnico dopo il superamento della concezione per mezzi e risultati

La responsabilità del professionista tecnico e il suo ripensamento a seguito del superamento del paradigma delle obbligazioni di mezzi e di risultato

Scia e autotutela: quel potere di annullamento che in realtà non esiste

Proemio Da quando è stata licenziata la riforma Madìa, accade con cadenza quasi regolare che qualcuno capiti in studio o mi fermi nella pausa di una conferenza per domandarmi “ma per l’annullamento in autotutela della SCIA vale il termine di 18 mesi?”. A quel punto sono costretto a rispondere sempre …

L’abuso edilizio e la sanatoria – Evoluzione storica

Il concetto disfunzionale di “abuso edilizio” si è sviluppato nel tempo per il sovrapporsi di disposizioni normative e paradigmi man mano ideati per dar forma alla disciplina del governo del territorio. Di pari passo, quasi specularmente, si è evoluto lo strumento atto a ristabilire l’ordine, ovvero la “sanatoria”. Non è …

Disposizioni per il recupero del patrimonio edilizio esistente situato nel territorio rurale. Sintesi della L.R. Toscana n. 3/2017

E’ stata pubblicata sul Bollettino ufficiale della Regione Toscana n. 4 del 15 febbraio 2017 la L.R. n. 3/2017 recante “Disposizioni per il recupero del patrimonio edilizio esistente situato nel territorio rurale. Modifiche alla L.R. 65/2014. Tale normativa è stata emanata sulla base dell’esigenza, nelle more dell’adeguamento della disciplina comunale, …

I Beni Estimati – L’Editto di Maria Teresa del 1° febbraio 1751

Pubblico di seguito l’editto del 1 febbraio 1751 di Maria Teresa, Duchessa di Massa, Principessa di Carrara e Principessa Ereditaria di Modena, con cui sono stati definiti i “beni estimati”, questa particolare categoria di cave sul cui regime giuridico si discute ancora oggi e che è stata oggetto della sentenza della …

Piano Casa della Toscana: prorogati i termini per la presentazione di SCIA e richiesta di PDC fino al 31 dicembre 2018

E’ stata pubblicata sul Bollettino ufficiale regionale (BURT Parte Prima n. 58 del 30.12.2016) la Legge Regionale Toscana n. 91/2016 recante “Misure urgenti e straordinarie volte al rilancio dell’economia e alla riqualificazione del patrimonio edilizio esistente. Proroga del termine per la presentazione dei titoli abilitativi previsti dalla l.r. 24/2009. Modifiche …

Le varianti in edilizia e la loro classificazione giurisprudenziale

La vigente normativa edilizia riconosce la possibilità di assentire varianti al progetto approvato. La natura giuridica delle varianti, di solito, è tuttavia ampiamente misconosciuta, pertanto, in questo articolo voglio soffermarmi sulle distinzioni di base che interessano l’istituto. La giurisprudenza distingue le varianti in tre macro-tipologie, ciascuna dotata di proprie peculiarità: …

Solidarietà tra committente ed appaltatore per la corresponsione ai lavoratori dei trattamenti retributivi e dei contributi. Negli appalti pubblici non si applica l’art. 29 del D.Lgs. 276/2003. (C. Cass. Lav. n. 15432/2014)

L’art. 29 comma 2 del D.Lgs 276/2003, fin dalla versione originaria, sancisce nel nostro ordinamento il principio della responsabilità solidale fra committente e appaltatore in ordine alla corresponsione ai lavoratori di quest’ultimo dei trattamenti retributivi e dei contributi previdenziali, solidarietà che la Legge Finanziaria 2007, articolo 1, comma 911, ha esteso, …

La disciplina del territorio rurale in Toscana: il capo III del titolo IV della L.R.Toscana n. 65/2014 e il regolamento n. 63/R/2016

Quello di “territorio rurale” è uno di quei concetti tanto chiari nel senso comune (è campagna quel che non è città) quanto fumosi nel senso giuridico (in cui conta stabilire cosa sia città e cosa campagna). A livello uniforme, si può azzardare una definizione in negativo: è territorio rurale ciò …